La sicurezza prima di tutto!

Stamattina mentre ero al pc a lavorare (Bè? Perché quella faccia?! Anche io lavoro… poco ma lavoro!) squilla il telefono dell’ufficio. Siccome so che esistono decine e decine di studi in cui si sostiene che fare troppe cose contemporaneamente riduca la produttività, non mi sono alzato ma ho capito subito essere una telefonata importante perché,… Continua a leggere La sicurezza prima di tutto!

Cyberbullis-NO!

Ogni giorno nelle nostre città, si aggirano indisturbati, ci passano accanto urtandoci senza neanche chiederci scusa. Sono tantissimi e, sicuramente, tra voi che leggete, ce ne saranno altrettanti. Sono i “telefonauti”. Incessantemente col dito pollice sullo schermo a far scivolare pagine manco fossero le carte che chiamavamo a sette e mezzo fino a sballare! La… Continua a leggere Cyberbullis-NO!

O zucchina!

O zucchina, che mi guardavi lasciva dal banco del supermercato, distesa beata nel candido biancore del finocchio tra le rotondità della patata e la fallacità di tua cugina, quella abbronzata, la melanzana; tu zucchina così speranzosamente verde da indurmi in sogni culinari e così sfacciatamente lunga da farmi pregustare scorpacciate ipocaloriche, O zucchina, dimmi: perché… Continua a leggere O zucchina!

Nevica

Nevica e all’improvviso le teste si alzano a fissare quel bianco così innaturale qui e le bocche si spalancano ad accoglier quelle inconsistenti freddezze, come i cancelli di questo posto i vagoni pieni anch’essi, di freddo e paura. Nevica e la neve fa riemergere quelle stesse sensazioni che pensavamo di non aver più, sotterrate da… Continua a leggere Nevica

Possesso d’amore.

Chiudimi nei paletti delle tue richieste e legami con le corde delle tue pretese. Blocca la libertà della mia mente e falla soggiacere come concubina. Fammi tua, per sempre. Dipendente, ammaliata, schiava di quel gusto goloso di cui non posso fare a meno e di cui tu, egoista, misuri le gocce.