Per evitare tentazioni, basta peperoni la sera!

Ieri sera, dopo una cenetta leggera preparata dalla mia adorata mogliettina, mi sono coricato.

Il sonno dei giusti, però, è stato più volte disturbato e sarà stata la cipolla fritta, saranno state le polpette coi peperoni, mi sono girato e rigirato nel letto peggio di un pollo allo spiedo!

Mia moglie, poverina, all’inizio del matrimonio aveva anche provato ad insegnarmi a mangiare le verdure crude ma niente, il mio apparato digerente proprio si rifiuta di venir disturbato solo per la scomposizione di semplice, inutile erba.

E così gira che ti rigira, all’una ero sveglio come una civetta sul comò!

“Amó?

-Eh?

Che fai: dormi?

-Dormo? Noooooo! Sto pensando a cosa cucinarti domani: purtroppo le riserve di carne bovina si stanno esaurendo e tu stai dando una bella mano all’estinzione della mucca!

Vabbè va, io non ho sonno: vado di là così pensi meglio…ah, metti il silenziatore che quando pensi rumoreggi come una sega elettrica!”

Nell’attesa che Morfeo si decida a riprendermi tra le sue amicizie, decido di ammazzare il tempo aprendo Instagram.

Amici e amiche, una scoperta fulminante: come me, decine e decine di insonni!

Grazie all’ultima trovata di Mark-Facebook-Instagram-e chi più ne ha più ne metta-Zuckemberg, noto che c’è tanta gente attiva: ma sti peperoni stanno sullo stomaco proprio a tutti?!?

Poi però, è un attimo verificare che la gente non è sul divano come me bensì in giro! All’una di notte?!? E dove andate?!?

Eppure le stories dicono proprio questo: gente al bar, gente al pub, gente ad ascoltar musica!…E non parlo di brufolosi adolescenti ma di attempati 40enni!

“Moglie!

-Eh?

Spegni la motosega e vestiti!

-Eh?

Usciamo! Andiamo in giro!

-Eh?

Moglie! Eh? eh? eh? Ma non vedi che lì fuori c’è un mondo e noi siamo qui a sbavare un cuscino che ostile ci rifiuta?

-Cialtró ma quale vita e quale usciamo! Coricati che non hai più l’età: l’ultima volta che siamo andati in centro dopo le 23, la mattina dopo piangevi così forte che ho dovuto telefonare al tuo ufficio simulando un falso attentato dinamitardo…e non ho più nessuna intenzione di rischiare una denuncia per i tuoi scatti da Peter Pan!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...