Lunedì mattina con quel profumo particolare!

La domenica sera è stata creata per riprendersi dalla giornata e prepararsi al lunedì: si sta un po’ sul divano, si guarda la tv e si va a letto.

Cosa può determinare un cambiamento in questo che è il programma per antonomasia?

Cosa può prevedere una deroga ad una consuetudine che, dalla notte dei tempi, è talmente radicata da far dire ad Adamo: “Eva: famme magnà sta mela, basta non sia di domenica sera”?!?

Eppure qualcosa c’è!

“Cialtrone so che non dovrei chiedertelo ma stasera andiamo a cena da Franco e Chiara?”

Silenzio.

“Cialtrone, sei vivo? Smettila di far finta perché so che non stai dormendo altrimenti tremerebbero i vetri dal russare!

Silenzio.

“Caro marito, dopo anni di convivenza, conoscendo ormai tutto di te anche il posto “segreto” dove nascondi la cioccolata, pensi che scomoderei le tue certezze domenicali se non sapessi che ne vale la pena?”

Moglie, moglie, moglie!

Piccola donna illusa! A parte che la cioccolata non la nascondo ma la accumulo come la formica, non vedo proprio alcuna possibilità che io lasci questo divano, tolga il pigiama sporco di sugo ed esca affrontando il mondo esterno se non per catastrofi naturali, eventi sociopolitici, locuste, peste o, la peggiore di tutte, l’arrivo di tua madre!

E, terminato il sermone, ho posizionato i piedi parallelamente in avanti e, mirando attraverso il buco del calzino sul pollicione, mi sono concentrato sul televisore.

Ovviamente mia moglie è rimasta ferma, immobile ad osservarmi con quel sorrisino di chi la sa lunga.

Moglie, non hai nulla da fare?

Vai a rassettare, leggere, inventare un modo per farci diventare ricchi ma toglimi quegli occhi duri ma giusti di dosso…

“Franco e Chiara hanno una friggitrice nuova!”

Oh quale giubilo, oh quale gioia!

Le trombe dell’arca risuonano e un coro di cherubini canta! Mai parole furono più dolci all’orecchio cialtronico!

Moglie, che fai ancora lì, in piedi?!?

Muoversi, vestirsi, truccarsi, trasformarsi da moglie a donna e andare, più veloci della luce, verso nuove, incredibili fritture!

(Sottotitolo: tira più una patatina fritta che un carro di buoi!)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...