Piante, sforbiciate e privacy.

Oggi, entrando nel condominio, sono stato assalito da una strana sensazione: mi sentivo spiato!

Avete presente quando andavate ad imboscarvi col partner ma dimenticavate il giornale da mettere sui finestrini?

E non dite di no: tutti l’abbiamo fatto!

Ricordo la buonanima di mio padre che, appena presi la patente, insieme alle chiavi della 126 azzurra, mi consegnò anche l’abbonamento al Corriere della Sera «…così – mi disse – almeno unisci l’utile al dilettevole!»

Bè oggi ho avuto proprio questa strana sensazione di essere osservato, controllato!

Sono entrato con la moto in garage e, credetemi, mancava solo che una voce celestiale mi dicesse: «Cialtrone cosa hai fatto? Hai mangiato il frutto proibito dell’albero delle mele?!?»

Mi sentivo nudo, indifeso, a disagio.

Stavo controllando se la cerniera dei pantaloni fosse abbassata quando una voce spiacevole e fastidiosa, come un porro sul naso, mi ha fatto voltare di scatto:

«Caro Cialtrone: vista la piacevole novità?»

Caro vicino superiore, abitante dell’appartamento sopra il mio, perenne castigatore dei miei timpani ed onnipresente soggetto delle mie bestemmie: no, di quale novità blateri?

«Ho parlato con l’amministratore e finalmente ho fatto tagliare quei maledetti oleandri!»

Aaaah! Ecco cos’era: gli oleandri del cortile, quelli posizionati lungo il perimetro di confine con l’altro condominio!

«Esatto! In questo periodo l’olio della pianta rischiava di sporcare la mia auto nuova…»

Ma vicino superiore, a parte che di nuovo la tua auto ha solo l’arber magic a gusto baobab, c’era proprio bisogno di tagliare le piante cosicché quelli del limitrofo condominio potessero farsi beatamente i fatti nostri?

«Il dott. Mariotti, l’amministratore, ha convenuto con me che andasse effettuata una piccola potatura.»

E dimmi, dimmi caro vicino superiore: questa potatura l’ha fatta per caso Valenti, quello della palazzina A?

«Si, esatto! Ma come hai fatto ad indovinare?!?»

Tu hai parlato di “piccola potatura” ma qua degli oleandri è rimasto ben poco…ed il sig. Valenti di lavoro faceva il parrucchiere per signora: con le proporzioni di taglio non c’ha mai capito un cazzo!

.

E se volete conoscere di più sul mio vicino superiore, acquistate il mio libro “Cialtrone sarà lei!” edito dalla Lfapublisher in vendita in tutti i siti online.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...