Revenge… whatsapp!

Il vero problema del mondo non è la fame o la guerra o gli uomini con i risvoltini: il vero problema che affligge l’umanità sono i gruppi whatsapp!

Ma vi ricordate come era bello quando prima di scrivere una puttanata ci pensavamo mille volte perché ogni maledetto sms ci costava soldi?!?

Ma la colpa non è certo di Zukemberg o di chi l’ha creato ‘sto wa: la colpa è della curiosità, maledetta curiosità che ci spinge, nonostante tutto, ad ascoltare quei messaggi vocali di 2 minuti o ad aprire quella chat con 75 messaggi non letti… e lí soccombiamo!

Soccombiamo alle vocali strascinate per secondi e secondi; soccombiamo ad un concetto lasciato a metà perché intanto il nostro interlocutore è entrato dal salumiere e sta ordinando la cena; soccombiamo a decine e decine di messaggi inutili di “buongiorno”; soccombiamo a centinaia di meme-maledetti-meme!

Ma questa è solo la punta dell’iceberg perché sotto la superficie si nasconde un mondo di filmati e video che il 90% farebbe impallidire anche la buonanima di Moana Pozzi!

C’è sempre un collega, zio, amico che ha accesso, non si sa come, all’archivio porno della Nasa e invade il gruppo wa di lavoro con corpi, tette, culi e… vabbè avete capito!

A nulla valgono i timidi tentativi di riportare le discussioni su temi professionali o di servizio: la chat dei colleghi non è tale se non c’è almeno un perizoma o un mugolio fin dalle prime luci dell’alba!

E vai di inoltra… e inoltra… e inoltra… fino a quando ‘sto video non torna da te: il così detto “pornoboomerang”!

Pare che ora, però, il Parlamento, se non fanno i soliti guastafeste, voti una legge che chiamano “revenge porn”, che non è una semplificazione della pratica di “inoltra su whatsapp” come qualcuno spera bensì l’opposto: perché può capitare che tra tutti quei video che giriamo ce ne sia qualcuno fatto per bullizzare o minacciare e non solo contro donne ma anche uomini che, certo, in percentuale sono come la merda di una formica in un cesso pubblico per elefanti ma vi assicuro che molti uomini, in quanto a merde, sono molto ma molto credibili.

#sottotitolo – e se fosse tua figlia?

Annunci

Un pensiero riguardo “Revenge… whatsapp!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...