Aggiornatevi!

I corsi di aggiornamento sono da sempre una finestra spazio-temporale, una sorta di buco nero che riesce a catapultarci indietro di decenni a quando, ancora imberbi e con le tossine delle ascelle più pericolose di quelle di Fukushima, frequentavamo aule, ma soprattutto, bar scolastici.⁣

Che bei tempi, che spensieratezza!⁣

Seduti in stanze stracolme di banchi, rigorosamente mai in prima fila, seguivamo con sguardo e pensieri tutto fuorché quello che diceva l’insegnante di turno!⁣

Ecco, una volta diventati adulti, ed entrati a pieno titolo nel mondo triste del lavoro, l’unico modo per riprovare quelle sensazioni è partecipare ad un corso di aggiornamento.⁣

Il corso di aggiornamento é una delle cose più pallose che possano esistere: spesso inutile e soporifero, può assumere connotazioni interessanti se frequentato insieme a colleghi con egual spirito di “fancazzismo” : battute, disegnini osceni, commenti sulle colleghe, lancio di palette di carta al ragioniere secchione-lecchino del capo.⁣

Tutto questo rende un corso d’aggiornamento qualcosa di molto simile ad un’esperienza adolescenziale… o meglio, lo rendeva!⁣

Perché ormai i corsi sono e-learning il che significa che sei tu e il monitor del pc.⁣

Interminabili decine di minuti passati a fissare le slide mentre un uomo o una donna con la voce da «annuncio ritardo il treno A739 proveniente da Chiaramonte Gulfi arriverà con 10 minuti di ritardo» ti spiega come scappare dalla stanza in caso di incendio.⁣

E la cosa ancora più triste è che non puoi scappare: quella voce ti insegue in qualunque posto tu vada!⁣

Ogni ufficio, ogni anfratto, ogni postazione in cui ci sia un computer disponibile ci sarà un collega che sta facendo il corso d’aggiornamento e tiene quella voce in sottofondo mentre si fa gli stracazzi suoi!⁣

Che quando passa il capo e chiede: «Bè allora, è servito ‘sto corso?!» tu quasi quasi vorresti rispondergli: «Certo, capo! Ho fatto un cruciverba, ho pagato l’F24, ho parlato a telefono con mia zia che non sentivo dal 2014 e ho pure ordinato sul quel sito cinese online le scarpe che piacevano a mia moglie così che per natale arrivano sicuro»!⁣

.⁣

#sottotitolo – Quando l’ozio è legalizzato.

Un pensiero riguardo “Aggiornatevi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...