O zucchina!

O zucchina, che mi guardavi lasciva dal banco del supermercato, distesa beata nel candido biancore del finocchio tra le rotondità della patata e la fallacità di tua cugina, quella abbronzata, la melanzana; tu zucchina così speranzosamente verde da indurmi in sogni culinari e così sfacciatamente lunga da farmi pregustare scorpacciate ipocaloriche, O zucchina, dimmi: perché… Continua a leggere O zucchina!